Polpette di tonno con birra dell’ Eremo-Saggia

La ricetta che vi propongo oggi è semplice ma allo stesso tempo d’effetto, da presentare in occasione di un aperitivo o cena in piedi, secondo me proprio adatta per essere abbinata con la birra dell’ Eremo Saggia:
La Saggia è di colore giallo paglierino con schiuma bianca. Al naso emergono delicate note fruttate dati dal lievito che poi lasciano spazio ad intense note speziate di coriandolo, arancia e bergamotto. Sprigiona una piacevole nota agrumata che la rende dissetante.

http://www.birradelleremo.it/

Queste polpette di torno delicate le abbiniamo con insalata di cardo il pompelmo rosa, il cardo è una delle piante regina dell’inverno in italia, in questo caso il suo gusto intenso è smorzato dall’acidità del pompelmo che rinfresca il tutto.

Ingredienti per 20 polpette:

700 gr di tonno fresco

1 uovo

500 gr di cardo

1 pompelmo rosa

Sale rosa

200 gr Yogurt greco

1 cucchiaino di wasabi in pasta

Pepe nero

Semi di papavero

Semi di sesamo bianco

Olio di semi di arachide

Procedimento:

  1. lavate il caldo e pulitelo eliminando la radice e le foglie esterne, salate e cuocete a vapore per circa mezz’ora, fino a quando sarà tenero. Tagliato il cardo a pezzetti e conditelo con sale pepe e il succo di mezzo pompelmo.
  2. Nel mixer inserite il tonno tagliato a tocchetti l’uovo e il sale rosa, azionato il mixer per qualche secondo fino a quando non otterrete un composto a tocchetti ma omogeneo.
  3. Aiutandovi con un porzionatore da gelato formate le polpette, arrotolate le polpette nei semi di papavero e semi di sesamo schiacciate bene con le mani.
  4. Mescolate lo yogurt con la pasta di wasabi fino a ottenere un composto omogeneo, aggiustate di sale, questa sarà la salsina in accompagnamento alle polpette.
  5. Scaldate una padella e aggiungete l’olio, fate cuocere le polpette 3 minuti per lato, in modo che non risultino troppo cotte. Servite le polpette adagiate su insalata di cardo, Aggiungete la salsa di yogurt, e qualche pezzetto di pompelmo rosa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *