Mediterraneo

È arrivato quel periodo dell’ anno dove si desidera solo mangiare cose belle fresche e leggere.

Ricette semplici, ma sono convinta che di ha sempre bisogno di uno spunto, un po’ di creatività.

Non amo usare i vari “vasetti” per condire insalate di riso, preparo quasi tutti gli ingredienti utilizzando verdure e anche pesce fresco.

In questa ricetta ho cotto le verdure utilizzando la tecnica del sous vide, una tecnica che si può adattare a qualsiasi alimento, permette di ottimizzare i tempi e perché no, visto le temperature che utilizza non scalda neanche tanto la cucina.

Ora premetto che questa cottura la consiglio a tutti, se ancora non avete il roner per cottura potete preparare gli ingredienti cuocendoli a vapore.

Ingredienti per 4 persone:

400 gr riso rosso Rosetta Melotti

2 cucchiai di capperi sotto sale

300 gr pesce spada

3 carote

3 zucchini

10 pomodorini ciliegini

10 datteri I gialli

2 cipolle di Tropea

Vino bianco fermo

Aceto di mele

Sale

Basilico

Olio evo

Procedimento :

Per prima cosa cuoci il riso in abbondante acqua salata, scola e raffredda sotto acqua corrente.

Taglia le cipolle con la mandolina in modo sottile, fai marinare per 2 ore in una ciotola con mezzo bicchiere di vino bianco fermo e 2 cucchiai di aceto di mele.

Scola e versa le cipolle nel sacchetto per cottura sottovuoto, cuoci a 85° per 40 minuti. Una volta terminata la cottura abbatto a +3° in acqua e ghiaccio.

Taglia carote e zucchine a cubetti, trasferisci nel sacchetto sottovuoto e cuoci a 85°per 30 minuti, poi a batti come detto prima.

Priva il pesce spada della pelle, taglia a cubetti circa cm 1,5, cuoci sottovuoto per 30 minuti a 65°.

Trita qualche foglia di basilico, sciacqua i capperi sotto acqua corrente, lava e taglia i pomodori.

A questo punto mescola tutti gli ingredienti, aggiusta di sale e condisci con olio evo.

La mia paella estiva

Ricetta preparata per una cena a 4…

4 ragazze che mi hanno chiesto una cena semplice, gustosa e bella.

L’idea è stata quella di rivisitare un piatto della tradizione spagnoala, la paella de marisco, solo nella temperatura e nell’impiattamento, non  nei sapori.

Ingredienti per 4 persone:

300 gr di riso arborio

2 kg di cozze

10 seppioline

3 totani di piccole dimensioni

10 gamberoni

2 peperoni gialli

2 peperoni rossi

200 gr fagiolini

1 cipolla gialla

1 spicchio d’aglio

4 gr di zafferano

peperoncino qb

sale

olio evo

Procedimento:

  1. Lavate i peperoni e i fagiolinni, tagliate i peperoni a cubetti e i fagiolini a metà.
  2. Fate rosolare la cipolla e l’aglio in due padelle diverse, versate i peperoni nella cipolla e i fagiolini nell’aglio, salate e portate a cottura aggiungendo acqua.
  3. Lavate le cozze e levate la barba esterna, fate aprire in padella calda con coperchio. Estraete le cozze dai gusci tranne alcune che serviranno per guarnire. Filtrate e lasciateda parte l’acqua di cottura.
  4. Portate a bollore abbondante acqua, compresa anche l’acqua delle cozze lasciata da parte, salate, bollite il riso e scolatelo al dente. Lasciate da parte circa 250 ml di acqua di cottura.
  5. Versate il riso scolato nei peperoni, unite i fagiolini, peperoncino (poco), zafferano e i 250 ml di acqua, ultimate cottura e fate rosolare, per conferire alla paella il suo caratteristico sapore.
  6. Tagliate a rondelle le seppie e i totani puliti, cuocete con un filo di olio evo per 5 minuti e unite al riso, mescolate.
  7. Impiattate aiutandovi con un coppa pasta, cuocete i gamberi in padella e posizionateli sopra il riso, sfilate coppa pasta molto delicatamente e guarnite con le cozze, un filo di olio evo.
  8. In abbinamento consiglio un Brolettino Ca dei Frati servito a 13°

http://cadeifrati.it/

Insalata di riso arcobaleno con Friuli Colli Orientali Pinot Grigio

Ho preparato questa ricetta un pò  per  il contest della riseria Melotti (che ho vinto!!!) e perchè è un’ottimo piatti veloce ed equilibrato da consumare nel periodo estivo, perchè si sa che durante i mesi caldi è ideale consumare cibi leggeri e freschi. La seconda ragione è che con questa ricetta si può utilizzare quel po’ di riso che resta in frigo, mescolando assieme varie tipologie, inoltre gli ingredienti sono semplici, tutti li abbiamo in casa, tonno in scatola, ceci, peperoni, carote e erba cipollina.

A questo piatto, abbino un Friuli Colli Orientali Pinot Grigio 2015 della Cantina Denis Pizzulin. Colore cristallino, giallo paglierino. Profumi intensi con buona complessità e finezza. Sentori di frutta matura, pera, crosta di pane e sali minerali. In bocca secco, morbido con buona freschezza e sapidità, intenso e con buona armonia.

Di seguito vi lascio i link della riseria Melotti di Isola della Scala e della cantina Pizzulin, in entrambi i casi prodotti di eccellenza:

http://www.melotti.it/it/

http://www.pizzulin.com/

Ingredienti per 6 persone:

360 gr di riso misto trà riso nero Beppino, riso rosso Rosetta, Vialone nano

100 gr di tonno in scatola all’olio di oliva

40 gr di ceci in scatola cotti al vapore

1 peperone giallo

1 carota

15 gr erba cipollina

20 gr basilico

Olio evo

Sale

Peperoncino in polvere

Procedimento:

  1. In acqua bollente cuocete per un minuto le foglie del basilico, lasciatelo raffreddare in acqua e ghiaccio, scolate le foglie, poi frullate con frullatore a immersione aggiungendo un filo di olio evo e un pizzico di sale.
  2. Lessate i tre tipi di riso in tre pentole differenti, in abbondante acqua salata. Le cotture variano dai 15 minuti del vialone nano ai 35 minuti per il riso venere. Scolate il riso quando sarà cotto, se avete intenzione di impiattare a strati di colore mantenetelo in recipienti separati, altrimenti potete mescolare il tutto.
  3. Tagliate il peperone e le carote a cubetti, in una padella fate scaldare un filo d’olio evo, inserite le verdure e fate cuocere per 10 minuti, aggiustate di sale e peperoncino a seconda dei gusti.
  4. Aggiungete alle verdure i ceci precotti e l’erba cipollina tagliata a pezzetti, fate cuocere altri 5 minuti. A freddo aggiungete il tonno in scatola sgocciolato.
  5. Se volete ottenere un’insalata di riso mescolate riso e verdure tutto assieme, altrimenti potete procedere (aiutandovi con un coppa pasta) come in foto impiattando a strati o “arlecchino” come in foto, completando il tutto con il condimento. Di base sul piatto la crema di basilico.