Quiche agli asparagi

Si sa una torta salata, in questo caso una quiche o sformato può risolvere problema aperitivo, antipasto, pranzo o cena. Si può utilizzare qualsiasi ingrediente verdure, affettato, formaggio in base al proprio gusto.

Quello che amo di queste preparazioni é la versatilità, non esiste una vera propria regola, per questo molte volte vengono definite anche svuota frigo.

Ricetta perfetta anche per il pranzo di pasqua, anche perché può essere preparata in anticipo e porzionata e scaldata al momento.

Ingredienti per una tortiera cm 20:

1 pasta brisé rotonda Stuffer

200 gr asparagi verdi

250 gr ricotta

2 uova

Sale

Pepe nero

Olio evo

1 scalogno

Procedimento :

Lava gli asparagi, per 8 asparagi taglia le punte lunghe 8 cm e cuoci a vapore per 10 minuti. Lascia raffreddare.

Gli altri asparagi vanno tagliati a rondelle e saltati in padella con olio evo e scalogno tritato, sale pepe.

Prepara la crema, con frullatore a immersione frulla ricotta, uova e 20 ml olio evo.

Ungi la tortiera con olio evo, stendi la pasta brisè, versa gli asparagi saltati precedentemente in padella quindi versa la crema. Le punte degli asparagi cotte a vapore vanno arrotolare una una striscia sottile di pasta.

Cuoci la quiche 10 minuti in forno ventilato a 210°, aggiungi gli asparagi a decorare e cuoci altri 20 minuti.

Torta salata topinambur in abbinamento Sansavè Satèn Brut Monte Rossa

Invito improvviso domenica scorsa, voglia di preparare un dolce zero… opto per la mia passione, le torte salate, tengo sempre in frigo una pasta sfoglia pronta per le emergenze.

Penso al ripieno e in frigo trovo il topinambur, un tubero povero di zuccheri e carboidrati dal piacevole sapore che ricorda il carciofo, adatto per i diabetici è un’ottima fonte di fibre e proteine.

In abbinamento propongo un

 SANSAVÈ SATÈN BRUT – CANTINA MONTE ROSSA

 dalla spuma soffice e dal perlage fine e persistente, al naso note floreali e fruttate, abbinamento ideale per contrastare la nota amara del topinambur.

Ingredienti:

1 pasta sfoglia Buitoni

500 gr topinambur

1 uovo

1 scalogno

40 gr Grana Padano

50 ml panna

Aneto

Semi papavero

Sale

Pepe

Procedimento:

Sbucciate e lavate il topinambur.

Tagliate il topinambur a tocchetti, cuocete a vapore, salate e ricavate una crema tritata grossolanamente. Fate raffreddare.

Scaldate la panna in un pentolino e sciogliete il grana padano al suo interno a fuoco lento.

Stendete la sfoglia, versare al suo interno la purea di topinambur, ripiegate i bordi della pasta sfoglia al suo interno, guarnite con crema di parmigiano, semi papavero.

Infornate a 200° per 40 minuti, una volta cotta guarnite con aneto tritato.

Gheto el morbin?

Morbin espressione dialettale Veneta che indicaallegria, desiderio di divertirsi…

termine dialettale molto usato dalle mie parti, non mi stupisce che da un pò di anni a questa parte dia il nome a una festa che si svolge nel paese di Sanguinetto, festa caratterizzata da artigini per le vie del paese, vari punti ristoro, eventi culturali organizzati in varie aree del paese per rallegrare questi giorni di festa.

Quest’anno ho partecipato anchio in collaborazione con la cantina Le Albare di Montecchia di crosara, nella nostra postazione si poteva trovare un buon calice di vino e uno stuzzichino, la torta salata che vi spiego oggi.

Gli ingredienti scelti per questa torta salata oltre ad essere di facile reperimento ed economici, creano assieme un connubio che si sposa bene con i vini proposti durante la manifestazione, Soave e Valpolicella Classico.

Ingredienti per una torta salata cm 20×28:

1 pasta brisè rettangolare ( 250 gr)

4 zucchine di medie dimensioni

200 gr piselli

200 gr provola dolce

datterini rossi e gialli circa 20 per colore

1/2 cipolla

timo limone

zucchero semolato

olio evo

sale

Procedimento:

  1. lavate i pomodorini, asiugateli bene. Tagliate i pomodorini a metà e disponeteli su placca da forno foderata con carta, salate, aggiungete un pizzico di zucchero, un filo d’olio e del timo limone.
  2. Inornate a 110° per 2 ore.
  3. tagliate la cipolla molto sottile, fate scaldare in una padella un filo di olio. Soffriggete la cipolla, aggiungete i piselli e fate cuocere, il tempo varia a seconda se i piselli sono freschi o meno.
  4. fate intiepidire i piselli, nel frattempo tagliate i 2/3 della provola dolce a cubetti e grattugiate 2 zucchine.
  5. inserite nel mixer i piselli, provola e zucchine, salate, azionate il mixer fino ad ottenere una crema.
  6. srotolate la pasta brisè e foderate una pirofila rettangolare, versate all’interno la crema di piselli ecc… guarnite la superficie con fette di zucchine tagliate con la mandolina e fettine di provola.
  7. richiudete i bordi a sigillare il tutto, infornate a 190° per circa 35/40 minuti. Guarnite con i datterini confit

 

Torta salata così come viene

Diciamo che la ricetta che sto per scrivere un po’ casuale, stasera mi sono accorto di avere un impegno domani sera e di non avere molto tempo per cucinare, ho aperto il frigo è visto cosa c’era…. trà prodotti prossimi alla scadenza, e rimasugli di cene precedenti ho creato quello che vedete in foto, una cena a cui basterà aggiungere un contorno di verdura e il giorno è fatto!

Ingredienti:

1 pasta brisè rettangolare

1 sgombro cotto in forno

Circa 200 gr di verza moretta stufata con aceto

1 uovo

2 patate vitellotte rimaste sole in frigo

Sale

Pepe

1 cipolla

Olio evo

Procedimento:

  • Privare lo sgombro di pelle e lische quindi spezzettate la polpa
  • In una ciotola unire tutti gli ingredienti, le patate sbucciate e tagliate a cubetti, salare, pepare e mescolate bene
  • Stendere la pasta brisè nella pirofila, forare con forchetta, versare il ripieno e chiudere i 4 lembi della pasta su se stessi.
  • Tagliare la cipolla in modo sottile, disporre sulla superficie, ungere con olio evo, sale.
  • Infornare a 220° per 45 minuti

Ape time

Pensavo mentre preparavo questa ricetta perchè cucinare una sola torta salata? Così arriva l’idea, con gli stessi ingredienti preparare vari stuzzichini da servire in una cena in piedi o aperitivo, utilizzando un’elemento versatile come la pasta sfoglia e ingredienti come la bresaola, uno degli affettati più magri presenti sul mercato, il carciofo ortaggio di stagione saporito e un formaggio delicato come il briè.

Quindi ho deciso di preparare una torta salata “ricoperta”, un tortino tondo e uno rettangolare differenziati solo dal condimento, e dei semplicissimi grissini con bresaola  e semi di papavero.

Non finisce qui oggi giornata di idee!!! Mi sono detta perchè abbinare solo vino o birra? Ho deciso quindi di selezionare per voi un vino e una birra adatti per questa ricetta:

Pilsner urquell:

La birra è molto leggera, con una gradazione alcolica in volume del 4,4% e fortemente luppolararta. Questa birra ha dato origine alla tipologia birraria delle pils, ovvero lager molto chiare dal gusto amaro e dissetante.  Aroma presenta un carattere floreale, speziato e luppolato, con un sapore inizialmente dolce e, infine, amaro. 

Nosiola di Endrizzi:

vino Trentino che prende il nome dal vitigno, 100% nosiola, giallo paglierino con riflessi verdognoli. Bouquet elegante, che ricorda la noce e un gusto pieno, armonico e rotondo. Ottimo aperitivo, un vino leggero che ben si abbina alla ricetta della torta salata di cui parliamo oggi.

 Ingredienti:

1 pasta sfoglia rettangolare

150 gr di cuore di carciofo puliti e cotti al vapore

100 gr bresaola a fette

80 gr brié

2 uova

Sale

Pepe nero

Semi papavero

Procedimento:

  1. nel mixer tritate i carciofi, la bresaola, il brié e le uova. Aggiustate di sale e pepe.
  2. Ora se volete realizzare le forme presenti nella foto vi dovete munire di uno stampino per crostatina circa 10 cm, un pirottino da muffin e uno stampo rettangolare in alluminio circa cm 8 per 5. Altrimenti nulla vi vieta di fare una torta salata grande rotonda o rettangolare.
  3. Per la crostatina foderare lo stampo fate dei buchi con la forchetta sul fondo, inserite il ripieno e coprite con un altro foglio di pasta sfoglia.
  4. Per la torta salata rotonda e rettangolare foderate lo stampo da muffin e lo stampo rettangolare con pasta sfoglia riempita con il ripieno e guarnite con brie e carciofo che avrete lasciato da parte. Potete guarnire i bordi della torta rettangolare con semi di papavero, potete anche guarnire la torta rotonda con un intreccio di pasta sfoglia.
  5. Con i ritagli le strisce restanti potete creare dei grissini spennellando con tuorlo d’uovo. Aggiungete a una striscia la bresaola avanzata in un’altra semi di papavero intrecciate trá loro.
  6. Disponete il tutto sulla teglia da forno foderata con carta e cuocete a 200° gradi per circa 35 minuti, fate attenzione i grissini solitamente hanno bisogno di minor tempo cottura.



Torta di ceci e patate

La torta salata che vi propongo oggi può essere una valida proposta per una normale cena, come antipasto, come stuzzico per un aperitivo. Di semplice preparazione , è adatta per intolleranti al glutine, vegani e vegetariani.

Ingredienti:

250 gr di ceci cotti

250 gr di patate sbucciate

80 gr farina di riso

75 ml olio evo

pomodorini datterini

sale

pepe

origano

zucchero

Procedimento

  1. lavate i pomodorini se riuscite mantenendo il grappolo, disponeteli su placca da forno foderata con apposita carta, salate, aggiungete poco zucchero e origano, e cuocete confit a 120° per 2 ore.
  2. sbucciate e grattugiate le patate.
  3. nel mixer tritate i ceci, aggiungete la farina, olio, sale e pepe.versate il composto ottenuto in precedenza in una ciotola, aggiungete le patate e mescolate bene.
  4. spennellate lateglia con olio evo, infarinate con un cucchiaio di farina di riso, versate il composto e infornate per 40 minuti 190°.Servite con i pomodorini confit.

PicsJoin_20176421513592

 

Torta salata ho fatto la frittata!

Un’idea semplice e pratica in vista delle prossime gite fuori porta, una torta salata vhe si può preparare in anticipo e trasportare agevolmente… il tutto ovviamente senza tralasciare il gusto!

Igredienti:

6 uova

50 gr di erba cipollina

300 gr di latte

150 gr di rucola

500 gr stracchino

Sale

Pepe nero

Burro

Procedimento:

Preparate le 6 frittate, per ogni frittata un uovo, 50 gr di latte, erba cipollina, sale e pepe. Ungete la padella con del burro e cuocete le vostre frittate.

Preparate la farcia, nel mixer unite stracchino, rucola, sale e pepe, frullate il tutto.

Quando le frittate saranno fredde formate la torta, alternando frittata e farcia.

 

Torta salata tonno e cipolla rossa

Un’abbinamento di sapori che piace a tutti…

Ingredienti:

1 pasta brisè ritonda 230 gr

160 gr di tonno sott’olio sgocciolato

200 gr mozzarella

2 cipolle rosse

2 cucchiai di aceto di mele

1 uovo

50 gr prezzemolo tritato

Sale qb

Procedimento:

1) sbucciate le cipolle e fatele cuocere a vapore fino a che non saranno tenere, a questo punto sfumate con l’aceto e aggiustate di sale. Per reazione le cipolle diventeranno fucxia.

2) tagliare le cipolle a fette, mettere da parte i petali esterni per guarnizione, il resto lo tagliate e lo aggiungete nel passaggio sucessivo all’impasto.

3) in una ciotola mescolate assieme il tonno sgocciolato, la mozzarella a cubetti,la cipolla, il prezzemolo tritato, l’uovo leggermente sbattuto, mescolate bene e aggiustate di sale.

4) foderate con carta da forno una tortiera con cerniera, stendete la pasta brisè e bucherellate con una forchetta, versate il comosto e livellatelo bene con un cucchiaio, ripiegate i bordi della pasta. Cuocere in forno a 230° per 45 minuti.