Torta salata topinambur in abbinamento Sansavè Satèn Brut Monte Rossa

Invito improvviso domenica scorsa, voglia di preparare un dolce zero… opto per la mia passione, le torte salate, tengo sempre in frigo una pasta sfoglia pronta per le emergenze.

Penso al ripieno e in frigo trovo il topinambur, un tubero povero di zuccheri e carboidrati dal piacevole sapore che ricorda il carciofo, adatto per i diabetici è un’ottima fonte di fibre e proteine.

In abbinamento propongo un

 SANSAVÈ SATÈN BRUT – CANTINA MONTE ROSSA

 dalla spuma soffice e dal perlage fine e persistente, al naso note floreali e fruttate, abbinamento ideale per contrastare la nota amara del topinambur.

Ingredienti:

1 pasta sfoglia Buitoni

500 gr topinambur

1 uovo

1 scalogno

40 gr Grana Padano

50 ml panna

Aneto

Semi papavero

Sale

Pepe

Procedimento:

Sbucciate e lavate il topinambur.

Tagliate il topinambur a tocchetti, cuocete a vapore, salate e ricavate una crema tritata grossolanamente. Fate raffreddare.

Scaldate la panna in un pentolino e sciogliete il grana padano al suo interno a fuoco lento.

Stendete la sfoglia, versare al suo interno la purea di topinambur, ripiegate i bordi della pasta sfoglia al suo interno, guarnite con crema di parmigiano, semi papavero.

Infornate a 200° per 40 minuti, una volta cotta guarnite con aneto tritato.

Bacon ring

Oltre aI bacon protagonista di questo piatto è anche il topinambur, tubero che si raccolgono in inverno, dal sapore molto simile al carciofo.

Sono molto nutrienti e la loro cottura è simile a quella delle patata, possono essere consumati anche crudi in insalata. 

Una delle proprità del topinambur è quella di essere un potente diuretico quindi depurativo.

Tornando alla ricetta in particolare il nome Ring è dovuto al fatto che il risotto una volta pronto viene servito in un anello di bacon croccante, idea carina che stupirà i vostri ospiti.

Ingredienti per 4 persone

320 gr riso Carnaroli

Circa 1 lt di brodo vegetale (sedano, carota e cipolla)

400 gr di topinambur

100 gr bacon a fette sottili

1 cipolla gialla

50 gr prezzemolo

olio evo

Sale

Pepe nero

 

Procedimento:

  1. per prima cosa preparate il brodo, sedano, carote e cipolla in abbondante acqua, io non salo mail il brodo, regolo poi il tutto man mano che aggiungo ingredienti.
  2. pulite i topinambur, lavatevi bene sbucciateli, quindi tagliatele a pezzettoni e fate cuocere a vapore fino a quando non saranno teneri, a questo punto saltate in padella con la cipolla gialla tritata finemente, quindi frullate con un frullatore a immersione fino a ottenere una crema che userete poi per mantecare il risotto.
  3. Accendete il forno a 180°, foderate dei coppa pasta con 3 fette di bacon per ogni stampo, le fette di bacon rimanenti adagiatele su carta forno, infornato il tutto per circa 10 minuti o comunque fino a quando saranno croccanti.


4. in una casseruola ben calda fate tostare il riso per qualche minuto fino a che non diventera semitrasparente.

5.aggiungete qualche mestolo di brodo e i 2/3 della crema di topinambur. Aggiungete brodo fino a che il riso non sarà cotto ci vorranno circa 19minuti.

6.mantecate a fuoco spento con restante crema topinambur, impiattate inserendo il riso bel ring di bacon, guarnite con bacon sbriciolato un po’ di crema di topinambur e una spolverata di pepe e prezzemolo tritato.

Vellutata di topinambur con quinhoa e bulgur

Amo le vellutate e amo anche i cereali come la quinhoa e il bulgur, leggeri e con tempi di cottura ridotti.

Ingredieti per 4 persone:

500 gr topinambur

200 gr piselli

250 gr di quinoa e bulgur misti

1 cipolla

olio evo

sale

pepe rosa

aneto per guarnire

200 ge di pan carrè per i crostini

Procedimento:

Sbucciate il topinambur e tagliatelo a tocchetti. Portate ad ebollizione dell’acqua all’interno della quale metterete il topinambur, piselli, cipolla, pepe rosa e sale, una volta cotto dovrà essere frullato con frullatore a immersione.

In una casseruola fate cuocere quinhoa e bulgur in 5 bicchieri di aqua bollente salata.

Nel forno preriscaldato a 180° fate tostare i crostini di pancarrè che avrete cosparso con olio evo, se velete dare la forma ai crostini come in foto dovete tagliarli a strisce e riporli all’interno di un coppa pasta rotondo, con calore e la tostatura manterranno la forma.

Quando tutti i componenti saranno cotti impiattate come in foto, per far mantenere la forma alla quinoa/bulgur potete aiutarvi con un coppa pasta.